50° Stormo - 1936-2016

€28.00

Copertina flessibile con bandelle, 224 pagine, stampa a colori, formato A4

 

Il 50° Stormo è uno dei pochi reparti dell’Aeronautica Militare a essere stato formato quattro volte. Costituito dal primo giugno 1936 nell’ambito dell’espansione dei reparti d’assalto, combatté in Africa Settentrionale sino alla fine del 1940, dimostrando l’efficacia e la robustezza del vituperato Breda 65. Ricostituito il 10 maggio 1942, prese parte con i suoi obsoleti CR.42 all’avanzata verso Alessandria d’Egitto, subendo numerose perdite, e alla successiva ritirata, rimpatriando nel gennaio 1943. Ricevuti gli inadeguati G.50, con essi compì alcune sanguinose azioni nei primi giorni dello sbarco alleato in Sicilia del luglio 1943, sciogliendosi il 12 settembre di quell’anno in seguito agli accadimenti armistiziali mentre era in corso di transizione sul Re 2002. Il primo aprile 1967, in seguito all’adozione della dottrina NATO che prevedeva la dispersione dei reparti, venne ricostituito a San Damiano (PC) con una dotazione di F-84F prima e di F-104S poi, venendo sciolto il 12 ottobre 1973. Ricostituito, sempre sull’aeroporto piacentino, il primo novembre 1988, dal 23 luglio 1990 è dotato di Tornado nella versione IDS, sostituiti a partire dall’aprile 1998 da quelli ECR. 

In occasione del riposizionamento "quadro" del 50° Stormo AMI, non nuovo a queste disavvenure di vita, legate a motivi di rimaneggiamento della forza in base a considerazioni del nuovo modello di Difesa ed economici, gli autori del libro, Luca Guglielmetti-Roberto Chiarvetto-Gianandrea Bussi, già noti nel settore per altri impegnativi lavori, ricostruiscono ben 80 anni di storia e vita, in pace ed in guerra del prestigioso reparto. Il testo è stato sapientemente suddiviso in sei capitoli, seguendo quindi le alterne vicende del 50° Stormo. Un buon numero di fotografie accompagna il testo dando così contezza della storia dell'unità, anche in senso cronologico. L'apparato iconografico, di tutto rispetto, gode di ottima resa soprattutto considerando le molte foto provenienti da archivi privati. Tra le immagini pubblicate sono da menzionare particolarmente alcuni rari ed inediti scatti relativi a velivoli, tra gli altri, come Caproni AP.1, Ansaldo AC.3, Breda 64 e 65 oltre ad insegne e "nose art" francamente poco note. Segue una bella serie di F84, F104 e Tornado nelle sue varianti usate ma con particolare attenzione al periodo di rischieramento "at war" nel Golfo, 1991 e la vicenda della perdita per abbattimento del velivolo del team Bellini/Cocciolone.

Una vera e propria "chicca" riguarda due preziose quanto rare immagini di una Jeep Willys catturata durante il secondo ciclo operativo del reparto, nella metà del 1942, reimmessa in servizio con tanto di insegne italiane di circostanza! Completano le puntuali cronache delle vicende, interessanti fotografie di scene di vita del personale, in guerra ed in pace. Oltre a documenti e citazioni da Bollettini di guerra, parte integrante dei capitoli, é stata inserita una sezione "Appendici" dedicata a due leggende in campo aviatorio: Antonio dell'Oro e Giorgio Graffer oltre ad un elenco di caduti, dispersi, vari comandanti succedutisi e personale navigante durante il conflitto mondiale. Ben curata appare anche la parte delle fonti bibliografiche.

Completa il volume una interessante ed ultima parte grafica, illustrata con i meravigliosi profili di Marco Gueli. Un omaggio quest'ultimo che i modellisti apprezzeranno in modo particolare. In conclusione si tratta di un bel libro, ben scritto e stampato, dalla lettura avvincente ma puntuale nel rigore storico.

Non si può che consigliare quindi, l'opera meritoria di questi autori. 

Un volume davvero pregevole e dalla lettura addirittura coinvolgente, aspetto non facilmente riscontrabile in opere di questo genere

-----------------------------------------------------------------------------


INDICE
Presentazione

Prefazione

Capitolo primo.
1936-1940: dalla costituzione del reparto all’inizio del conflitto

Capitolo secondo.
1940-1941: il primo ciclo di operazioni in Africa Settentrionale

Capitolo terzo.
1942: la ricostituzione e il secondo ciclo in Africa Settentrionale

Capitolo quarto.
1943: il passaggio sul G.50, i combattimenti in Sicilia e l’armistizio

Capitolo quinto.
1967-1973: gli anni del Thunderstreak e dello Starfighter

Capitolo sesto.
1988-2016: l’era del Tornado

Appendici:
Antonio Dell’Oro
Giorgio Graffer
Elenco dei caduti
Elenco dei comandanti
Elenco del personale navigante (1940-1943)
Bibliografia
Tavole velivoli di Marco Gueli